La meglio gioventù è un film del 2003, diretto da Marco Tullio Giordana. Racconta trentasette anni di storia italiana, dall’estate del 1966 fino alla primavera del 2003, attraverso le vicende di una famiglia della piccola borghesia romana.

Il titolo della pellicola è ispirato alla omonima raccolta di poesie pubblicata nel 1954 da Pier Paolo Pasolini. Secondo Metacritic è il film più apprezzato dalla critica mondiale di tutto il 2005.

“Sto qui a guardare il sole di mezzanotte che scende fino all’orizzonte, ma poi si ferma e non entra nel mare. Penso a mio padre, penso alla mamma, e penso a te che mi hai sempre detto che tutto è bello: mi sa che avevi ragione, tutto è veramente bello…!”

Andrea Utano
La meglio Gioventù: Distruggere i dinosauri

Trascrizione dialogo

Professore: – Lei avrebbe meritato un 28-29. Le ho messo 30 perché ho applicato a lei quello che io chiamo il quoziente-simpatia, poca cosa, ma quanto basta per farla arrivare a trenta. Qualcuno trova da eccepire su questo mio quoziente di simpatia ma io credo che la simpatia nel senso greco del termine sympatheia, cioè condividere il pathos, la sofferenza altrui, è molto importante per un medico. Ad altri applico invece il quoziente di antipatia, tolgo 2 anche 3 punti. L’antipatia è la cosa peggiore per un medico. Lei è meritevole comunque, complimenti. Ma non si monti la testa, ha ancora due esami da fare con me e sono sempre in tempo a farla a pezzi. Quelli chi sono amici suoi? Si porta dietro la claque?

Studente: – No, è che siccome dovevamo partire… allora sono venuti.

Professore: – Sono del mio corso? Non me li ricordo.

Studente: – No, Carlo fa economia, Gilberto studia filosofia.

Professore: – Non mi racconti le loro biografie. Mi basta sapere soltanto che elementi simili andranno a far danno altrove. Economia, filosofia, andiamo bene! Lei promette bene, le dicevo e probabilmente sbaglio, comunque voglio darle un consiglio. Lei ha una qualche ambizione?

Studente: – Ehm…

Professore: – E allora vada via, se ne vada dall’Italia. Lasci l’Italia finchè è in tempo… Cosa vuol fare, il chirurgo?

Studente: – Non lo so, non ho ancora deciso…

Professore: – … Qualsiasi cosa decida vada a studiare a Londra, a Parigi, vada in America se ha la possibilità, ma lasci questo paese. L’Italia è un paese da distruggere, un posto bello e inutile, destinato a morire.

Studente: – Cioè, secondo lei tra poco ci sarà un’apocalisse?

Professore: – E magari ci fosse! Almeno saremmo tutti costretti a ricostruire! Invece qui rimane tutto immobile, uguale, in mano ai dinosauriDia retta, vada via!

Studente: – E lei allora, professore, perché rimane?

Professore: – Come perché?! Mio caro, io sono uno dei dinosauri da distruggere.

Esercizi

Metti alla prova la tua comprensione e conoscenza della lingua italiana rispondendo al quiz e svolgendo gli esercizi.